Cucina, Ricette

Wisehamster ricette: Pipe del 16 giugno

Anni fa, su un treno diretto a Padova, conobbi un cuoco.
Diceva di essere diretto a Feltre per aprire un ristorante. L’avrebbe chiamato Stella Star, un nome orribile, ma l’idea del locale era interessante.
Questo cuoco affermava di poter gestire un ristorante di successo usando solo alimentari comprati al dettaglio e carne di pecora. Mi confidò una ricetta che riporto quivi fedelmente.

INGREDIENTI:
250 grammi di pipe rigate
70 grammi di prosciutto cotto affumicato
70 grammi di carciofini sotto olio
1 spicchio d’aglio
tabasco
zenzero
pepe bianco
basilico

Tritare grossolanamente il prosciutto.
Tritare finemente, fino a farne una purea fredda i carciofini e l’aglio.
Unite il prosciutto e speziate con tabasco, zenzero e pepe bianco.
Usate per condire le pipe rigate cotte al dente, spezzando le foglie di basilico fresco con le mani, dopo l’impiattamento.
Se il piatto risultasse secco, aggiungere olio d’oliva a piacere.

Il cuoco mi disse di essere orfano e quando gli chiesi come si chiamava questo piatto mi disse che, così come i suoi genitori non avevano dato un nome a lui, lui non dava un nome ai suoi piatti.
Lasciava che il proprietario del ristorante decidesse come chiamarli.
Mi disse di chiamarli pipe del 16 giugno. Sostenne anche di essere l’inventore della carbonara destrutturata, ma ritengo fosse una spacconata.

Advertisements
Standard